• Facebook Icona sociale
  • Instagram Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • YouTube Icona sociale

2018 TAGteatro by TiTo

una finestra sempre aperta sul teatro

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza. Leggi di più

28 volte Giuseppe Sartori



È quello che definirei un attore contemporaneo per eccellenza, uno di quegli interpreti della nuova generazione teatrale con una forza espressiva unica e piena di sfumature.


Sto parlando di Giuseppe Sartori, diplomato alla Scuola del Piccolo Teatro di Milanio nel 2005 e da allora lavora stabilmente con la compagnia Ricci/Forte. Questa volta però è in scena da solo, senza i suoi pigmalioni, al Teatro Elfo/Puccini con lo spettacolo 28 Battiti.


Io, che lo seguo dai tempi di Macadamia Nut Brittle, l’ho raggiunto in camerino prima di una delle poche repliche del suo spettacolo, per farvelo conoscere perché merita alla grande.



28 BATTITI

fino al 16 dicembre 2018

Teatro Elfo/Puccini

(Sala Bausch)

Corso Buenos Aires 33 - Milano

scritto e diretto da Roberto Scarpetti

con Giuseppe Sartori


sinossi:

liberamente ispirato alla storia di Alex Schwazer, 28 Battiti riesce a entrare in maniera reale e viva nella quotidianità di un marciatore, ad analizzare in profondità i pensieri e l’inconscio di un atleta professionista, a farci capire perché si ricorre al doping, senza retorica e giudizio.


Giuseppe Sartori è sempre più bravo, fossi in Voi non mi perderei neanche uno dei 28 Battiti in scena al Teatro Elfo/Puccini di Milano.


Buona visione.


Milano 13/12/2018

Video by TiTo

Foto by Achille Le Pera