Gioventù senza, AmaDIO Tommaso!


La stagione teatrale targata Teatro Filodrammatici è partita alla grande. Dopo i successi con N.E.R.D.s e Aldilà di tutto l’accoppiata Amadio/Fornasari si prepara a salire sul palco con una prima nazionale, per l’occasione non saranno soli, di fatti nasce il trio Amadio/Fornasari/Bronzino:


Amadio Tommaso, attore

Fornasari Bruno, drammaturgo

Bronzino Emiliano, regista


Un trio pazzesco per uno spettacolo che ha tutti gli ingredienti per far parlare e riflettere, uno spettacolo tratto da Gioventù senza Dio di Ödön von Horváth. L’adattamento del testo di Horvath da parte di Bruno Fornasari si configura come una storia collettiva raccontata in aula da alcuni giovani studenti, una ricostruzione documentaristica che una classe di allievi di oggi potrebbe fare sui fatti accaduti ad una classe di allievi di liceo nel ’34, anno in cui il nazismo conquista il potere dopo l’incendio del Reichstag.


Per saperne di più ho raggiunto telefonicamente l’amico Tommaso Amadio ed è nata questa interessante chiacchierata...


clicca su

PODCAST


GIOVENTÙ SENZA

dal 14 al 24 novembre 2019

Teatro Filodrammatici

via Filodrammatici 1 - Milano

di Bruno Fornasari

tratto da Gioventù senza Dio di Ödön von Horváth

con Tommaso Amadio

e Chiara Alonzo, Diana Bettoja, Pietro De Nova, Giulia Di Sacco, Marco Fragnelli, Francesca Macci, Iacopo Modesto, Marcos Piacentini, Martina Sacheli, Lapo Sintoni

regia Emiliano Bronzino


sinossi

tutto ruota attorno ad un giovane docente, il quale si trova davanti ad un bivio; applicare un’etica personale, umana ed inclusiva, o un’etica di stato, che vede nei “diversi” solo una minaccia. Esita, tergiversa e così facendo diventa complice di una tragedia che segnerà per sempre la sua vita e quella dei suoi allievi.


Il Professore di Gioventù senza vede nei suoi alunni solo gelidi ingranaggi del sistema, ma questa visione della realtà, in cui sembra chiaro distinguere carnefici e vittime, si trasforma presto in un labirinto di specchi in cui i sentieri della colpa si intrecciano e confondono.


Il Professor Amadio riuscirà ad accorciare la distanza che generalmente divide le generazioni e che impedisce ogni tipo di comunicazione? Per scoprirlo non vi resta che andare nella classe del Teatro Filodrammatici.


Buona serata

Milano 13/11/2019

  • Facebook Icona sociale
  • Instagram Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • YouTube Icona sociale

2018 TAGteatro by TiTo

una finestra sempre aperta sul teatro

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza. Leggi di più