• Facebook Icona sociale
  • Instagram Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • YouTube Icona sociale

2018 TAGteatro by TiTo

una finestra sempre aperta sul teatro

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza. Leggi di più

Il Mulino di Amleto va a Teatro (Fontana)


Il Mulino di Amleto nasce nel 2009 dal desiderio di un gruppo di giovani attori diplomati alla Scuola del Teatro Stabile di Torino di lavorare insieme. Il fulcro della loro ricerca artistica è rivolto alla creazione di un teatro popolare, comunicativo, che nasce da una convinzione ben precisa: ‘l’arte ci aiuta a essere umani’.

Il Mulino di Amleto, dalla sua nascita a oggi, ha cercato ed approfondito uno stile molto personale: prendere il caos, i paradossi, l’assurdità e la frammentazione del nostro tempo e renderli stimolo per la creazione artistica. La frammentazione del contemporaneo, in questo modo, acquista respiro nel teatro.


Incuriosito dal nome di questa compagnia, ho incontrato il loro regista Marco Lorenzi grazie ad una loro personale al Teatro Fontana, il primo spettacolo Ruy Blas (quattro quadri sull’identità e sul coraggio) in scena dal 25 al 28 ottobre 2018. Oggi però vi voglio presentare il loro secondo e attesissimo spettacolo.


PLATONOV.

UN MODO COME UN ALTRO PER DIRE CHE LA FELICITÀ È ALTROVE

dal 6 al 18 novembre 2018

Teatro Fontana

Via Gian Antonio Boltraffio 21 - Milano

da Anton Cechov

regia Marco Lorenzi

con Michele Sinisi, Stefano Braschi, Roberta Calia, Yuri D’Agostino, Barbara Mazzi, Raffaele Musella, Rebecca Rossetti, Angelo Maria Tronca


sinossi:

Platonov, così in genere viene chiamato questo primo dramma di Cechov, è il fallimento dell’utopia del suo giovane autore che vuole raccontare la vita cogliendone appieno i più̀ profondi meccanismi. Il suo sforzo s’infrange contro la vita stessa e l’impossibilità di coglierla nella sua interezza in un dramma teatrale. L’azione si svolge nella tenuta caduta in disgrazia di Anna Petrovna. In una calda estate trascorrono le vuote serate tra fiumi di vodka una serie di personaggi tra cui il maestro elementare Platonov, conteso tra la moglie Sasha, la stessa padrona di casa e la giovane Sofja.


Due produzioni molto diverse tra loro, due riletture che evidenziano la forte attenzione che la compagnia Il Mulino di Amleto rivolge alla messa in scena di testi poco esplorati, così come al lavoro d’attore e di regia.


Buona visione.


Milano 31/10/2018

Video by TiTo

Foto by Manuela Giusto