• Facebook Icona sociale
  • Instagram Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • YouTube Icona sociale

2018 TAGteatro by TiTo

una finestra sempre aperta sul teatro

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza. Leggi di più

Interruzioni


Nasce a Milano e comincia a lavorare nel mondo dello spettacolo da bambina cantando, suonando la chitarra e il pianoforte. Giovanissima debutta allo Sferisterio di Macerata interpretando un'operina di Gino Negri Modì, un balletto cantato sulla vita di Amedeo Modigliani. Per parecchi anni fa parte della Compagnia Stabile Milanese di Piero Mazzarella nei ruoli di prima attrice giovane e caratterista. Lavora con Garinei e Giovannini prima con la compagnia di Gino Bramieri, poi nella compagnia di Johnny Dorelli.

Andrée Ruth Shammah la dirige nello spettacolo Noblesse Oblige di Luigi Santucci con Gianrico Tedeschi, Giancarlo Sepe ne Il tacchino di Feydeau con Aroldo Tieri e Giuliana Lojodice, giusto per citare alcuni registi/titoli fino ad arrivare ai giorni nostri.


Chi mi segue sa già di chi sto parlando, di una cara amica ma soprattutto brava attrice, Gianna Coletti. In scena, con un nuovo spettacolo, presso il Teatro Linguaggicreativi.


INTERRUZIONI

dal 16 al 19 novembre 2018

Teatro Linguaggicreativi

Via E.Villoresi 26 - Milano

di Gianna Coletti e Camilla Ghedini

con Gianna Coletti

sassofonista Jonathan Norani

regia Renzo Alessandri


sinossi:

tra una Madre, una Figlia, una Dottoressa, il tempo scandisce le Interruzioni di rapporti, di amori, di vita. Il suono di un sax accompagna l’intreccio delle tre voci.

Accanto alla Figlia, che ha fatto pace con il destino avverso, ruota la Madre una donna inquieta, folle, assetata d’amore. Tra le due il vuoto dell’incomunicabilità.


In scena tre donne, in un'unica grande anima quella di Gianna che ci farà nuovamente riflettere con il sorriso.


Buona serata a Teatro.


Milano 15/11/2018

Foto by Sergio Bertani