• Facebook Icona sociale
  • Instagram Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • YouTube Icona sociale

2018 TAGteatro by TiTo

una finestra sempre aperta sul teatro

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza. Leggi di più

Jazz & Wine 2019 comincia Intorno a mezzanotte...


Vi avevo presentato questo pazzesco festival QUI, per saperne di più l’anno scorso anno avevo contattato Mauro Bardusco e Loris Nadal, rispettivamente direttori artistici di Jazz & Wine of peace e de Il volo del jazz, quest’anno grazie alle mie audio interviste ho raggiunto telefonicamente Paola Martini, Presidente e legale rappresentante di Controtempo, la quale si occupa di pianificare, coordinare e verificare le strategie e lo svolgimento delle attività del Circolo.


Ma cosa succederà esattamente 'intorno a mezzanotte' ? sentiamo un pò cosa ci racconta Paola...


clicca su

PODCAST

per la nostra chiacchierata


JAZZ & WINE OF PEACE 2019

ROUND MIDNIGHT

dal 23 al 27 ottobre 2019

I locali che accoglieranno gli eventi:

Osteria Ristorantino

Enoteca di Cormòns

Osteria all’Unione

Claudine

Jazz & Wine le bar


Si comincia mercoledì 23 ottobre, alle 18, all’Osteria Ristorantino in Taberna, con il trio capitanato da Dario Carnovale alle tastiere, Simone Serafini al contrabbasso e l’americano Anthony Pinciotti alla batteria: un trio dallo stile pirotecnico e sanguigno che riesce sempre a incontrare e sorprendere il pubblico. A seguire, alle 23:30 all’Enoteca di Cormòns, il duo voce e chitarra composto da Margherita Baggi e Piercarlo Favro a eseguire un repertorio costituito da standards e originals del jazz.


Tre gli appuntamenti di giovedì 24 ottobre: il primo alle 23:30, in Taberna, con la cantante Barbara Errico e The Short Sleepers che presentano il progetto Lost in blues. Alla stessa ora (23:30), all’Enoteca di Cormòns, il Duo Pitacco – Vardabasso, rispettivamente alla chitarra e al contrabbasso, propongono al pubblico un repertorio classico che ripercorre alcuni evergreen della tradizione jazzistica. Sempre alle 23:30, all’Osteria all’Unione, il concerto del trio Dangerous Mood Acoustic che sviluppa in chiave acustica brani blues e soul.


Il primo appuntamento di venerdì 25 ottobre è da Claudine alle 20, con gli Artrobius, gruppo di otto elementi nato negli anni ’70 e influenzato dalla musica progressive allora in piena maturazione. Alle 23:30 al Jazz & Wine le bar, Pierpaolo Gregorig ai sassofoni e Alessandro Scolz alle tastiere propongono brani originali e standards. In taberna, alle 23:30, ospita il Trio Barbiani, Taucher, Mansutti, una jam band che sa mescolare blues, jazz, rock e funk. Alla stessa ora (23:30), all’Enoteca di Cormòns, il duo composto da Gabriele de Leporini alla chitarra e Andrea Bensi al basso propone brani provenienti dalla tradizione jazz degli standards rivisitati in chiave moderna.


Sabato 26 ottobre primo concerto da Claudine alle 20, con l’Eastern Border Ensemble, quartetto di musicisti provenienti del Nord Italia e della Bosnia uniti dalla passione per la musica tradizionale balcanica e il jazz. Alle 23:30, al Jazz & Wine le bar, il duo Mrach – Scaramella propone brani di estrazione jazzistica che spaziano dal bebop alla bossa nova, e a brani inediti di loro composizione. All’Enoteca di Cormòns (23:30), l’appuntamento è con DJ Kaplan e il suo vintage DJset mentre alla stessa ora in Taberna i Legacy of the Blues capitanati da Mr. Lucky eseguiranno il meglio blues internazionale.


Con un programma così fitto, io mi ci ficco.


Buon JAZZ & WINE a tutti!


Milano 18/10/2019

Foto by Luca D’Agostino


SITO

Controtempo