• Facebook Icona sociale
  • Instagram Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • YouTube Icona sociale

2018 TAGteatro by TiTo

una finestra sempre aperta sul teatro

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza. Leggi di più

Una storia d’amore... bloccata in ascensore!


Storia d’amore in ascensore è una storia che potrebbe appartenere a chiunque. Tanto che i due protagonisti non hanno nome e non ne hanno nemmeno bisogno perché scena dopo scena, arriveremo a conoscerli nel profondo. Vizi, virtù, fobie, manie, sogni e aspirazioni di una coppia forzata e davvero singolare scaturiranno dall’improvviso guasto all’ascensore che stanno occupando. Un imprevisto che costringerà i due a cancellare i rispettivi programmi e tratteggiare una nuova relazione. Una convivenza troppo stretta, dapprima infastidita e poi divertita, che cambierà in poco tempo atteggiamenti e destini. L’unico punto fermo, ma proprio fermo, è l’ascensore, mentre tra le sue pareti va in scena un saliscendi continuo di umori e un turbinio di situazioni, dagli sguardi teneri alle battute al veleno, dai passi di swing ai panini ipercalorici…


Per saperne di più su questa singolare storia d’amore, in ascensore, ho contattato la mia Maestra Paola Galassi la quale, come sempre dietro le quinte, mi ha presentato i protagonisti Barbara Bertato e Alfredo Colina e che io vi presento in questa divertentissima video chiacchierata...



STORIA D’AMORE IN ASCENSORE

ELEVATI E LAVATI

fino al 5 gennaio 2020

Teatro Martinitt

Via Pitteri 58 – Milano

di Barbara Bertato, Alfredo Colina e Paola Galassi

con Barbara Bertato, Alfredo Colina

regia Paola Galassi


sinossi

Ferragosto, Milano svuotata. Metti due sconosciuti in un ascensore bloccato. Un guasto al motore, ma anche ai loro progetti. Le imminenti vacanze restano per entrambi chiuse fuori, mentre nell’abitacolo vanno in scena le vite già vissute. I due si presentano, si raccontano, si conoscono e si annusano! Tutto è fermo al quinto piano, ma l’amore si muove con mezzi propri.


Una pièce basata su equivoci e battibecchi, ma soprattutto una commedia introspettiva, in grado di rappresentare con estrema naturalezza le incertezze e i complessi dell’animo umano.


Sentimenti e fobie bloccati al quinto piano? Ebbene sì potrebbe succedere anche questo se non ci credete andate al Teatro Martinitt. Divertimento assicurato grazie a Barbara Bertato, Alfredo Colina.


Buona serata


Milano 20/12/2019

Foto by Chicco Roveris


INFO

replica speciale a Capodanno, spettacolo + brindisi 48 euro

Tel. 02.36580010