• Facebook Icona sociale
  • Instagram Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • YouTube Icona sociale

2018 TAGteatro by TiTo

una finestra sempre aperta sul teatro

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza. Leggi di più

Terra matta, una bella lezione di Vita tra i chiostri bramanteschi del Teatro Fontana



Ci troviamo nei chiostri bramanteschi adiacenti al Teatro Fontana di Milano che ha deciso di partire, e finire, proprio da qui la sua stagione teatrale 2019-2020.


Il compito di aprire le porte del Fontana sarà affidato a Rosario Lisma e Gipo Gurrado a chiudere (attorno a un tavolo) sarà il Teatro delle Ariette, che accoglierà ogni sera un numero limitato di spettatori, invitati per l’occasione ad assistere ad uno spettacolo da guardare e degustare.


Ma prima di arrivare alla fine della stagione, il Teatro Fontana ci riserverà tanti novità a partire proprio da...


TERRA MATTA

dal 12 al 15 settembre 2019

Teatro Fontana

via Gian Antonio Boltraffio 21, Milano

di Vincenzo Rabito

lettura Rosario Lisma

alla chitarra Gipo Gurrado


sinossi

un bracciante siciliano, Vincenzo Rabito, durante un tranquillo approdo esistenziale della propria vita, decide di mettersi davanti a una vecchia macchina da scrivere Olivetti, lasciata in casa dal figlio trasferitosi in Italia del Nord, ingaggia una lotta contro il proprio semi-analfabetismo), digitando la sua autobiografia.


Da sempre cantastorie per amici e familiari, decide di esplorare la forma scritta probabilmente ispirandosi al più giovane dei suoi figli, Giovanni, che stava intraprendendo in quegli anni la carriera di poeta e scrittore.


Ne è venuto fuori un romanzo storico e di formazione sul nostro paese nel ‘900, ma visto dal gradino più basso. Di avventure Rabito ne ha raccolte per una vita intera, cominciata nel 1899 a Chiaramonte Gulfi, in provincia di Ragusa e proseguita in giro per l’Italia fino alla morte nel 1981.


Una vita che attraversa le due guerre, il fascismo, l’emigrazione e la quotidianità in Sicilia tra brigantaggio, contrabbando e povertà endemica. Tutto il ‘900 in una storia cinica, poetica e tragicomica venuta alla luce grazie al figlio Giovanni che, molti anni dopo la morte del padre, invia il manoscritto al Premio Pieve S. Stefano dell’Archivio Diaristico Nazionale. L’opera vince il concorso suscitando clamore ed entusiasmo.


Nel 2007

La casa editrice Einaudi lo propone al pubblico in una versione ridotta ma fedele all’originale che ben presto si colloca al secondo posto tra i libri più venduti in Sicilia.


Nel 2019

Rosario Lisma legge una selezione di brani del libro Terra matta e canta alcune canzoni popolari della terra matta in questione, con l’accompagnamento musicale di Gipo Gurrado.


12 settembre 2019: Prima parte

Dall’infanzia dell’autore fino all’appassionante partecipazione alla Grande Guerra.


13 settembre 2019: Seconda parte

L’avvento del fascismo, le peripezie in Etiopia, la Seconda Guerra Mondiale passata in miniera in Germania.


14 settembre 2019: Terza parte

La pace del dopoguerra e del boom economico. L’avvento della tv, della società dei consumi e della contestazione giovanile. I tre figli militanti in politica e i loro studi. La vecchiaia.


15 settembre 2019: Maratona Terra Matta


Siete pronti per ascoltare una storia scritta da chi la Storia l’ha fatta e vissuta senza filtri né censure? Una bella lezione di Vita a Teatro, quello del Fontana.


Buona Serata

Milano 06/09/2019