• Facebook Icona sociale
  • Instagram Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • YouTube Icona sociale

2018 TAGteatro by TiTo

una finestra sempre aperta sul teatro

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza. Leggi di più

The Baby Walk e la Trilogia sull’identità.


Il Teatro Elfo/Puccini di Milano dedica una personale, intitolata La Trilogia sull’Identità, alla giovane compagnia teatrale The Baby Walk, compagnia che ho scoperto la scorsa stagione grazie allo spettacolo Un eschimese in Amazzonia (progetto vincitore Premio Scenario 2017).


Torno ad incontrare i ragazzi di The Baby Walk per parlare della loro Trilogia anche se Peter Pan (guarda sotto le gonne) se ne sarà già andato a ‘casa’ quando uscirà questo video articolo.



STABAT MATER

7 – 8 marzo 2019

Teatro Elfo/Puccini

(Sala Bausch)

Corso Buenos Aires 33 - Milano

ideazione testo e regia

Liv Ferracchiati

dramaturg di scena Greta Cappelletti

con Chiara Leoncini, Alice Raffaelli, Linda Caridi

e la partecipazione video di Laura Marinoni


sinossi

Andrea, scrittore trentenne, vivere al maschile, avendo, però, sembianze femminili. Si intrecciano temi come l’emancipazione dalla madre e le difficoltà di diventare adulti, scardinando un sistema di certezze spesso consolidate. Pause, relazioni, ritmi martellanti o blandi si alternano a pensieri elementari, veri e propri monologhi in metrica, che rivelano gli stati d’animo più intimi del giovane, in cui emergono tutte le sue passioni. Così, quando si innamora della sua analista, si scaglia contro l’anello portato al dito della donna, emblema delle convenzioni sociali che lui combatte.


UN ESCHIMESE IN AMAZZONIA

9 – 10 marzo 2019

Teatro Elfo/Puccini

(Sala Bausch)

Corso Buenos Aires 33 - Milano

ideazione e regia

Liv Ferracchiati

scrittura scenica di e con

Greta Cappelletti, Laura Dondi, Liv Ferracchiati, Giacomo Marettelli Priorelli, Alice Raffaelli


sinossi

un confronto diretto tra la persona transgender (l’Eschimese) e la società (il Coro). Tutto parte da una citazione dell’attivista e sociologa Porpora Marcasciano, che evidenzia l’incapacità della società di andare oltre il modello binario di sesso/genere, omosessuale/eterosessuale, maschio/femmina e che quindi racconta la compromissione di un percorso di vita, che potrebbe essere sereno. La società, dunque, segue le sue vie precise e strutturate, mentre l’eschimese improvvisa poiché la sua presenza non è contemplata.


Tre Storie ordinarie in cui il transgenderismo non è l’unico centro perché trattare il tema dell’identità di genere, per The Baby Walk, significa interrogare la loro natura di esseri umani e la loro possibilità di essere liberi.


Se, come spero, vi abbiamo incuriosito e divertito almeno un pò, con la nostra video chiacchierata, cosa dovete fare? Esatto, andare a Teatro Elfo/Puccini, ma affrettatevi le date sono quasi tutte esaurite!


Buona visione.


Milano 07/03/2019

Video by TiTo

Foto by Lucia Menegazzo